Antonello Anzani

Un viaggio lungo una vita. Ovvero l’arte dell’ostinazione.

Spettacoli teatrali che sono esperienze, canzoni che sono stralci di vita in musica, racconti pregni di intensità. Questo e molto altro è Antonello Anzani...

Come per ogni artista che si rispetti, la sua arte – in questo caso specifico la musica e la scrittura – è il calco della sua stessa esistenza: una continua sperimentazione, un infinito mettersi in gioco. Le sue idee sono come un fiume in piena che distrugge tutti gli argini che trova nel suo percorso: inarrestabili. Le batoste non lo spaventano, anzi lo alimentano diventando il motore della sua ostinazione, innata sì, ma sviluppata nel corso degli anni.

Per troppo tempo è stato vittima di quello che chiama “scoraggiamento seriale”, un atteggiamento tipico della sua terra natia – un posto incredibile per molti versi, ma desolante per altri – da cui è fuggito per ben due volte: la prima, in gioventù, gli ha regalato conoscenze e collaborazioni che ha portato con sé e messo a frutto per tutta la vita; la seconda, in età più matura, dopo essere tornato nella sua città e restandoci per oltre vent’anni. Roma è stata in entrambi i casi la città d’approdo.

È riuscito ad emanciparsi dai periodi peggiori sgusciando fuori dalle sabbie mobili della rassegnazione, tentando nuovi percorsi e nuove forme d’espressione, sperimentando le tecnologie di cui da sempre subisce il fascino.

Spettacoli teatrali che sono esperienze, canzoni che sono stralci di vita in musica, racconti pregni di intensità. Questo e molto altro è Antonello Anzani: un artista a 360°, caparbio e resiliente, che fa della sua naturale inclinazione alla scoperta una filosofia di vita.

Contattaci per info e richieste…